Azienda

La Cooperativa le Mole viene fondata nel 1973 da un gruppo di olivocultori guidati dalla COLDIRETTI, per fare da calmiere al prezzo troppo alto della molitura. Negli anni la Cooperativa cresce fino ad arrivare nel 2013 a circa 2000 Soci. Durante gli anni di attività il frantoio ha sostituito diversi impianti di molitura. Attualmente il frantoio è dotato di macchine di nuova generazione per la spremitura a freddo che ci consentono di lavorare le olive in modo ideale, sempre tenendo conto delle variabili quali le varietà delle olive, il loro grado di maturazione ed altro.

Questo nuovo impianto a ciclo continuo ci permette di macinare circa 25.000 quintali di olive a stagione. Nel 2012 Abbiamo iniziato ad imbottigliare e distribuire il pregiato olio monocultivar Rosciola grazie all’impegno di alcuni soci. L’obiettivo e quello di raggiungere il livello qualitativo massimo ottenibile in ogni singola situazione. Ciò è possibile combinando la nostra professionalità con le prestazioni e la versatilità delle macchine. Il risultato sta nei nostri oli dal colore verde brillante e da una complessità aromatica di alto livello.

azienda
azienda2

Tradizione

L’ulivo è da secoli la coltivazione più diffusa in Ciociaria e l’olio extra vergine di oliva è una delle basi del vasto patrimonio gastronomico del territorio. Fino a pochi anni fa, la coltura dell’ulivo era considerata marginale, nonostante la grande diffusione della specie arborea, l’olio si produceva soltanto a livello familiare. Soltanto negli ultimi anni, molti agricoltori hanno saputo trasformare questa antica coltura, da marginale e “familiare”, in vera attività professionale. L’olio extra vergine ciociaro ha così raggiunto livelli qualitativi altissimi chesi possono apprezzare soprattutto nei monovarietali.

Le cultivar più diffuse sono: Moraiolo, Leccino e Frantoio. In alcune zone invece si coltivano da sempre altri varietali: la Rosciola si coltiva nelle zone a nord della provincia, in particolare nei comunidi Paliano, Piglio, Serrone, Acuto e Anagni; l’Itrana è presente in grande estensione nei comuni di Alatri, Ferentino, Boville Ernica e Veroli; la Carboncella è coltivata da secoli nel piccolo comune di Vallecorsa; la Marina è invece presente in alcune aree del territorio di Boville Ernica.

Commenti chiusi